Ricetta LE VIRTÙ TERAMANE (piatto della tradizione)

Oggi le virtù, a Teramo, vengono preparate il Primo Maggio, ma è un uso recente, fino a metà del secolo scorso erano il piatto tipico del mese di maggio; anticamente i contadini giravano per le case cantando le canzoni locali e annunciando la fine dell'inverno e poi si riunivano tutti insieme attorno al tavolo per mangiare le virtù. Le virtù sono il piatto tipico del primo maggio a Teramo. Non sono un minestrone e non sono una zuppa.

LE VIRTÙ TERAMANE (piatto della tradizione) Sulla base di questo disciplinare, gli oltre venti ristoratori che da oggi si fregiano del marchio "Qui si fanno le vere Virtù della tradizione teramana" si impegnano, per la prima volta, a proporre nel loro locale, in ogni fine settimana del prossimo mese di maggio, questo piatto storico. È consigliata la prenotazione. Questo piatto è, prima di tutto, una celebrazione della ricchezza dei prodotti della terra. A questi si aggiungono, però, alcune preparazioni che fanno parte, anch'esse, del ricettario tradizionale abruzzese: dalle sfiziose pallottine alla squisita pasta fatta in casa.

Materiali che devono essere preparati LE VIRTÙ TERAMANE (piatto della tradizione)

  1. 150 gr of ogni tipologia di legume (ceci, borlotti, cannellini, fagioli di Spagna,…).
  2. 150 gr of fagiolini, taccole, asparagi, sedano, carote, carciofi, agretti, borragine, finocchietto selvatico, patate fritte a tocchetti, bietola, spinaci, lattuga, indivia,.
  3. 1 of aglio fresco.
  4. 1 rametto of aneto.
  5. of erba cipollina.
  6. of timo.
  7. of salvia.
  8. of maggiorana.
  9. 60 of circa Polpettine di carne fritte.
  10. 50 gr of pancetta.
  11. 1 pezzetto of lardo.
  12. 1 of gambetto di prosciutto crudo.
  13. 50 gr of cotenna di maiale.
  14. 500 gr of pasta fresca tricolore all’uovo.
  15. qb of olio evo.
  16. 1 bicchiere of vino bianco.
  17. of sale.
  18. 100 gr of burro.
  19. of noce moscata.
  20. of pepe bianco.
  21. 700 gr of Girello di vitello (per preparare la genovese, il cui sughetto è versato dentro al pentolone di verdure e legumi per dare sapore).
  22. 600 gr of totali di Carne mista per brodo (manzo, pollo e gallina).

Le virtù sono probabilmente il piatto tipico teramano per eccellenza che affonda le sue radici nella tradizione più antica. Una tradizione che ci parla di frutti della terra, della parsimonia dei contadini che, in questa stagione, avevano bisogno di piatti del "riciclo" per utilizzare verdura, legumi e le erbette più profumate dell'orto. Esso annuncia l'arrivo della primavera e narra antiche usanze come quella di celebrare la dea Maja (da cui maggio) per propiziare la fertilità della terra e l'abbondanza del raccolto. E' il piatto tipico abruzzese, anzi sarebbe meglio dire teramano (la zona d'origine si trova tra il Fino ed il Tronto,) del primo maggio, dall'usanza, diffusa anche in altre zone del Sud, di celebrare gli dei per propiziare la fertilità della terra e l'abbondanza del raccolto estivo.

Come fare LE VIRTÙ TERAMANE (piatto della tradizione)

  1. Pulire le verdure, tagliarle e lavarle in molta acqua; bollirle separatamente. Alcune verdure e alcuni legumi (ad esempio le zucchine, le carote, i carciofi, le fave e i piselli) nella mia famiglia vengono cotti trifolati in padella con cipolla e olio evo). Cuocere i legumi, precedentemente lasciati in ammollo almeno per 12 ore, separatamente in acqua fredda..
  2. Preparare il brodo di carne che servirà per “allungare” le virtù e insaporirle. In una casseruola capiente rosolare il sedano, le carote, il cipollotto e l’aglio fresco tritati in abbondante olio EVO: aggiungere il girello di vitello e lasciarle cuocere sfumando con vino bianco e acqua..
  3. In una pentolona alta fare un soffritto di sedano, carote, cipollotto e aglio fresco tritati in abbondante olio EVO, unendo le verdure scottate e i legumi cotti con la loro acqua di cottura, lasciando insaporire per circa 30 minuti. Aggiungere il brodo di carne mista..
  4. A parte preparare l’intingolo con le erbe aromatiche, le spezie e il sale assieme al burro, olio, prosciutto crudo. Friggere le patatine a dadini e metterle da parte. Lo stesso per i carciofi pastellati. Cuocere a parte la pasta tricolore che, poi, verrà aggiunta alla minestra in cottura. Versare l’intingolo, il sughetto della genovese e le patatine fritte. Mescolare bene. Decorare ogni singolo piatto con carciofi pastellati..
  5. .

Quando si parla di virtù teramane bisogna stare molto attenti, perché per Teramo e i teramani le virtù sono molto più che un piatto: da secoli il I maggio è un giorno di unione, convivialità e tradizione. Il I maggio Teramo è tutta per le "virtù teramane", piatto rinomatissimo e antichissimo della cucina teramana. Le Virtù – Pasta artigianale abruzzese sono un mix di diversi formati di pasta tradizionale abruzzese ideale per preparare il famoso piatto dell' antica tradizione abruzzese: Le Virtù Teramane, legato alla città di Teramo. Un piatto che celebra l'arrivo della primavera e il risveglio della natura. Le virtù sono un piatto rituale del primo maggio tipico di Teramo e provincia.

Ricetta Piadine sfogliate
Ricetta Piadine sfogliate
Mescolate il latte e l'acqua assieme e
Ricetta Amuse Bouche di Pesto alla Lericina
Ricetta Amuse Bouche di Pesto alla Lericina
The Classico Pesto & Bruschetta Sauce Collection,
Ricetta Il mio ragù
Ricetta Il mio ragù
Questa variante di ragù è una versione
Ricetta Cornettini alla curcuma
Ricetta Cornettini alla curcuma
Poi ho impastato farina, lievito di birra,

Top